Il nostro Dojo, Kendo e cultura

Manutenzione degli shinai

Nell’ultimo kangeiko di Modena, lo scorso dicembre, i sensei hanno enfatizzato moltissimo l’aspetto “sicurezza” durante la pratica del Kendo.
Il primo ambito che rende questo concetto valido è, naturalmente, la corretta e costante manutenzione della shinai.

Sabato scorso, un gruppo di nostri kenshi si è riunito in orario “extra curricolare” per sistemare un buon numero di shinai.
L’intenzione era quella di trasmettere a chi aveva un po meno pratica, tutte le conoscenze relative allo smontaggio, manutenzione, e rimontaggio delle spade.

Il momento in cui si attua questa pratica, dovrebbe essere vissuto come un riverbero della pratica in dojo, così come quando ci si cimenta nella corretta ripiegatura di Hakama e Keikogi oppure nella pulizia del Bogu.
Avendo mente e mani occupate in questa attività, peraltro molto pratica, ci si può dedicare ad esempio nel concentrare la corretta respirazione nel Seika Tanden, allenandoci quindi a disgiungere quello che fa il corpo da quello che fa il respiro. Questo poi torna utile quando si pratica Kakari-geiko, Kiri-gaeshi e naturalmente, il Ji-geiko.

Nell’esperienza di sabato comunque, essendo in buona compagnia, l’attività è stata una buona occasione per condividere esperienze, aneddoti, chiacchiere in amicizia…ed un buon caffè!

Con la speranza di riuscire a ripetere in futuro queste esperienze magari con un po più di frequenza, vi salutiamo ricordando a tutti che qui è disponibile un pratico opuscolo che tra le varie cose, ci guida anche nelle operazioni di manutenzione degli Shinai.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Leave a Reply